I notturni di Chopin rappresentano una pietra miliare della musica internazionale

I notturni sono delle composizioni nate intorno al diciassettesimo secolo e traggono il loro nome dalla notte e sono nati durante il periodo romantico riuscendo ad ottenere un grande successo nel corso dei secoli. In sostanza si deve tenere presente che questo stile musicale è dolce e con un incedere moderato. Si deve tenere presente che questo musicista è probabilmente uno tra i più famosi in assoluto anche tra chi non ha molte conoscenze in questo campo.

Una caratteristica dei notturni di Chopin sta nel fatto che riesce a coinvolgere al completamente colui che l’ascolta, non c’è bisogno di parole perché l’emozione viene trasmessa dalle note perfettamente eseguite.

Il notturno non è una musica da grande orchestra perché rappresenta una musica per solisti infatti c’è solo il pianista di fronte al pubblico. Questo artista fu fortemente influenzato da John Field che comunque inventò questo genere. L’artista polacco riuscì ad offrire qualcosa in più rispetto all’irlandese riuscendo ad offrire dei lavori molto più complessi rispetto al suo “mentore”. Il pentagramma per questo artista è un foglio, il pianoforte la penna e le note la sua bellissima poesia.

I notturni di Chopin sono un ottimo modo per rilassarsi, io lo ascoltavo spesso quando studiavo, o per creare un’atmosfera davvero molto romantica e raffinata.