Rinascere. L’anno in cui ho ricominciato a vivere di Manuel Bortuzzo è un inno alla vita

Rinascere. L’anno in cui ho ricominciato a vivere di Manuel Bortuzzo è un libro molto importante perché porta con sé una grande carica di positività. In questo mondo veloce e distratto sempre di più ci affidiamo a libri di autoaiuto e di psicologi per farci sentire un pò meglio. Ma leggere la storia di una persona che si è trovato in pochi minuti con tutti i sogni infranti per la pazzia del mondo per poi tornare a nuova vita è probabilmente un ottimo modo per comprendere che la vita ti può crollare in un attimo ma si può

Rinascere. L’anno in cui ho ricominciato a vivere ci fa comprendere però che dietro la sua importante trasformazione e dietro tutto ciò che è accaduto durante e dopo questo traumatico evento c’è stato un periodo nel quale il giovane atleta ha dovuto combattere contro questo suo nuovo stato. La ferita, l’operazione ed il dover scontrarsi con una lesione inguaribile che lo ha portato ad abbandonare la propria carriera olimpionica. Il tutto con il dolore dell’animo e del corpo che a volte ti fanno annegare in una disperazione che sembra essere senza alcuna soluzione. Ma la grandezza di Manuel Bortuzzo non ti l’hanno ammirata durante le sue gare ma tutti abbiamo potuto notare la sua forza d’animo.

Se sercate un libro da cui trarre ispirazione probabilmente quello di Manuel Bortuzzo vi farà capire come riuscire a vivere ed a reagire anche quando sembra che tutto stia andando in rovina. Combattere con il coraggio e la forza di un eroe, non è una parola che uso spesso, per riavere indietro la propria vita.

La foto è stata presa da La Feltrinelli ed i diritti sono dei rispettivi proprietari