Un’estate con la Strega dell’Ovest di Kaho Nashiki

Kaho Nashiki propone per le calde ed assolate giornate d’agosto ma non solo un’estate con la Strega dell’Ovest

Cosa dire su “Un’estate con la Strega dell’Ovest“? Chi l’avrebbe detto che una bella storia “semplice” e genuina di una storia pubblicata in Italia da Feltrinelli per Kaho Nashiki che fa in modo da divertire e far tornare bambini i propri lettori. Una bella favola fa sempre bene all’umore ed al proprio stato mentale. Questo è sicuro perché ci permette di sognare dimenticando la fatica dell’inverno senza arrabbiarsi o riflettere troppo come potrebbe accadere con un saggio. Secondo chi scrive, il libro è come un vestito: ne hai tanti ma non tutti sono adeguati ad ogni evenienza.

Un’estate con la Strega dell’Ovest di Kaho Nashiki non è certamente una situazione da “Trono di Spade” o libri del genere ma più che altro è una favola moderna dove la protagonista è la piccola Mai che non vuole più andare a scuola. La madre preoccupata decide di inviarla dalla nonna, una donna inglese sposata con una giapponese, che viene definita dalla stessa figlia la Strega dell’Ovest. Ma è la nonna stessa a rivelare alle due di avere poteri magici e dopo un momento di esitazione comincia l’addestramento per acquisire i poteri. Il libro è davvero molto bello ma vi invitiamo a comprarlo per scoprire cosa accadrà.

Un’estate con la Strega dell’Ovest è una bella favola di Kaho Nishiki assolutamente da avere, mangiare e magari condividerlo o leggerlo ai propri figli prima di dormire. Una storia con un significato intrinseco molto potente.

img credit: feltrinelli